Una tournée lunga tre settimane dagli Stati Uniti, a Dallas passando per Hollywood
(PRIMAPRESS) ROMA – Una tournée lunga tre settimane con cinque concerti in alcune delle località più importanti degli Stati Uniti, da Dallas al prestigioso palcoscenico di Hollywood. Per Simone Salaè stato un vero e proprio successo che ha consacrato a livello internazionale il talento del giovane pianista italiano. Più di 6.000 biglietti venduti per assistere ai suoi concerti con due serate sold-out. Benissimo anche la vendita del suo ultimo disco, ‘Duende’.

“L’organizzazione della tournèe è stata perfetta – ha detto – e i musicisti con cui ho suonato, tutti di altissimo livello. Un’esperienza indimenticabile grazie anche al calore del grande pubblico che mi ha seguito in tutte le serate”.Il pianista si è esibito con una delle migliori formazioni americane la “Las Colinas Symphony Orchestra” diretta da Robert Carter Austine ha presentato in America il suo nuovo album, ‘Duende’. Una tournée in cui la star del latin jazz, Michel Camilo, ha concesso a Simone Sala di suonare in seconda esecuzione mondiale la famosa suite per piano e orchestra. “Per me è stato un onore – ha commentato Simone Sala – il pubblico ha gradito l’esecuzione, ma gran parte del successo va a Michel Camillo che ha realizzato un pezzo davvero straordinario”. Simone Sala ha parlato anche del difficile momento che vive l’Italia: “Non possiamo mollare. Noi italiani dobbiamo stringerci intorno al Paese e trovare finalmente la forza e la voglia per collaborare a nuove e larghe intese in modo da superare le difficoltà attuali”. (PRIMAPRESS)